DRUMS – Un progetto di The Van Group

Un incontro.

Drums è un incontro fra lavoro e arte. Un’occasione per conoscere e conoscersi, per parlare e per ascoltare, per confrontarsi, per contaminarsi, per uscire e per rientrare. Per non dimenticare che il vero oggetto del nostro lavoro è trovare quello che non stavamo cercando.

Ma in pratica?

Ci capita spesso, lavorando, di incontrare persone che accanto alla dimensione professionale coltivano anche quella artistica: fotografi, illustratori, pittori, poeti, musicisti, video-maker. Drums è un punto di incontro fra queste due dimensioni. Drums è una serie di mostre dedicate ai nostri amici e collaboratori, ospitate nei nostri uffici. Una micro-galleria permanente. Che cambia sempre.

(Ma perché Drums?)

Drums, tamburi. Come la prima, primordiale forma di comunicazione: un colpo, una vibrazione, che poi diventa una sequenza, un ritmo, una pulsazione. Non è sempre così, che comincia tutto?

Mappe arboree | fotografie di Alessandro Vicario

Alessandro Vicario è nato a Modena nel 1968, ma è cresciuto e si è formato a Milano. All’attività professionale come fotografo ha sempre affiancato l’attività artistica, che lo ha portato a esporre le sue opere fotografiche in spazi pubblici, gallerie private e fiere d’arte, in Italia e all’estero.

«Nell’estate del 2015 ho fotografato la corteccia del platano secolare che si erge maestoso nel giardino della Guastalla, a Milano – racconta Alessandro –. Tanti anni fa quell’albero possente era all’interno del giardinetto della scuola elementare che frequentavo: la prima scuola Steineriana di Milano, in via Francesco Sforza. Sotto l’ombra rassicurante e protettiva del platano giocavo durante le lunghe ricreazioni scolastiche, assieme ai miei compagni di classe. Tra loro c’era Steven Berrevoets, co-fondatore di The Van e mio primo compagno di banco. Quell’albero ci ha visto crescere».

Nasce così la serie “Mappe arboree”, esposta negli spazi di via Cucchiari 27, che raccoglie alcune fotografie scattate in diversi anni e con differenti modalità di ripresa (analogica e digitale), i cui protagonisti sono appunto gli alberi. «Mi piace osservarli, contemplarli. Mi affascinano le forme e i colori visibili sulle loro cortecce: talvolta mi fanno pensare ad antiche mappe di territori misteriosi e fantastici – spiega ancora Vicario –. Gli alberi sono organismi vivi e dinamici. La loro immobilità è solo apparente. Dai tempi più remoti, e a tutte le latitudini, il genere umano attribuisce agli alberi profondi significati simbolici. L’albero rappresenta la vita in continua evoluzione. E il carattere ciclico della vita stessa, del quale fanno parte anche la morte e la rigenerazione».

La metà delle fotografie esposte sono state scattate in Kenya a gennaio 2017, quando Alessandro Vicario ha fatto parte della prima missione italiana andata a visitare e conoscere le attività che Action for Children in Conflict, Organizzazione non Governativa kenyana, porta avanti dal 2004 a Thika (45 km a nord-est di Nairobi), sostenendo progetti volti a prevenire, supportare e riabilitare bambini e ragazzi di strada che vivono quotidianamente situazioni di forte marginalità sociale.

La vendita delle stampe fotografiche è finalizzata a sostenere le attività di Action for Children in Conflict, che in Italia è partner di Fondazione Pianoterra.

Contatti per l’acquisto delle stampe:

Martina Vitale Ney (coordinatrice Action for Children in Conflict in Italia)

347 5512929

martinavitaleney@gmail.com

Le fotografie di Alessandro Vicario resteranno esposte presso la sede di The Van fino a luglio 2019.