Workplace: il nuovo modo di intendere la intranet

Si chiama Workplace, letteralmente “luogo di lavoro”. È la nuova piattaforma lanciata a novembre da Facebook, simile nell’aspetto e nei metodi di utilizzo al social network più famoso al mondo. Attualmente in Italia ancora poco conosciuta, all’estero invece è utilizzata da alcune aziende di respiro internazionale, tra cui Booking.com e Danone.

Ma di che cosa si tratta esattamente? E come funziona questa piattaforma? In pratica, con Workplace si possono creare gruppi di lavoro, pubblicare post, fare video/dirette, partecipare a videoconferenze, parlare con i colleghi attraverso chat di gruppo, ma anche condividere documenti e file, semplificando alcune attività per le quali generalmente si ricorre alle email o alla creazione di intranet aziendali.

Le nostre prime impressioni

The Van, che ha nel Dna una particolare attenzione alla comunicazione interna, ha già testato la piattaforma. E le prime impressioni sono positive. Workplace è stato testato (quasi) in tutto il mondo e si è rivelato uno strumento utile per gestire la comunicazione interna soprattutto delle piccole e medie aziende: è un sistema in cloud agile ed economico che evita a organizzazioni di questo tipo di sostenere costi molto alti per la gestione e il mantenimento di una intranet. Inoltre Workplace, come Facebook, è multi-device (in pratica, può essere consultato da qualsiasi dispositivo fisso o mobile) e permette anche a chi non è seduto alla propria scrivania di accedere rapidamente al proprio gruppo di lavoro, ricevere notizie, disporre di documenti e tanto altro.

Ma Workplace offre anche un altro vantaggio. In una realtà dinamica, come The Van, è un ottimo supporto per dare vita a gruppi di lavoro che includono anche collaboratori esterni o persone in trasferta. Un vero e proprio luogo di lavoro virtuale, quindi, in cui “incontrarsi”, discutere e scambiarsi informazioni. Inoltre, a differenza di quanto accade con altre piattaforme ben costruite, ma poco conosciute dai non “addetti ai lavori” come Trello e Libreboard, l’interfaccia e l’utilizzo sono pressoché identici a quelli di Facebook, cosa che, di fatto, annulla i tempi di apprendimento.

Workplace è multi-company

Ma la vera particolarità di Workplace è un’altra: offre la possibilità di creare gruppi multi-company, ovvero gruppi di lavoro in condivisione tra diverse aziende. Una soluzione efficace quando si lavora in sinergia su un progetto.

E nel caso ci siano esigenze di personalizzare questo strumento? Niente paura, anche su questo aspetto Facebook ci viene incontro con le API (interfacce di programmazione di un’applicazione), che permettono di sviluppare funzionalità cucite intorno alle esigenze aziendali. 

Sei interessato a Workplace per la tua azienda? Vuoi saperne di più sul suo funzionamento e sulle opportunità che offre? Contattaci: oltre al sostegno iniziale per la fruizione della piattaforma, possiamo proporti anche una strategia di comunicazione efficace che favorisca il dialogo e la collaborazione tra le persone della tua azienda: info@thevan.it.